Header Ads

STUDENTI E DOCENTI AL FREDDO: "LEZIONI CON CAPPOTTO E CAPPELLO"




Tante lamentele tra li studenti del liceo Monti di Chieri, che protestano per il cattivo funzionamento dell'impianto di riscaldamento. Continui disagi che vanno avanti da più di un mese, nonostante le continue proteste e il richiamo dell'intervento tecnico della città di Torino.

I ragazzi ora sono stufi e stanchi di stare al freddo: ''In classe si gela, e pure nei corridoi. Non è giusto che si debba fare lezione con cappotto e cappello. siamo stufi" - qualcuno borbotta -  "Vengono ad aggiustare, e nel mentre è già guasta qualche altra cosa. Vogliamo assicurazioni che stavolta si intervenga davvero e definitivamente".


Il professor Pietro Ratto insegnante di storia e filosofia allo scientifico è fuori con i ragazzi: «Io vengo a lavorare con due paia di pantaloni e quattro maglie.

Le scuole sono purtroppo spesso abbandonate a se stesse, e sono in molti a richiedere assistenza perché questi fatti non si ripetano più: questa volta è il freddo, ma ci sono anche i bagni rotti, le finestre guaste, e i casi come questi si ripetono da anni: sono in molti a richiedere maggiore assistenza da parte dello Stato. 


Alessandro Giampaolo


Nessun commento